“Pupieddi” di cocaina: la squadra mobile arresta un giovane spacciatore

La Squadra Mobile di Brindisi, nella tarda mattinata di ieri, ha arrestato al quartiere Sant’Elia, il diciannovenne Massimiliano Martucci. Il giovane deteneva in casa alcuni grammi – suddivisi in dosi – di tre diversi tipi di sostanze stupefacenti e in particolare aveva la disponibilità di 3 pupieddi, dosi di cocaina confezionate in tipici e piccoli involucri di plastica chiusi all’estremità con del nastro adesivo, un bustina con della marijuana e un pezzo di hascisc di 4 grammi.
Visti i precedenti e la cospicua quantità di droga e di denaro proveniente dallo spaccio, Martucci è stato rinchiuso nella casa circondariale di Brindisi.
Nella serata di mercoledì, nel corso di una perquisizione operata nell’abitazione del ventenne H.K. nel quartiere Casale, gli uomini della Squadra Mobile avevano rinvenuto e sequestrato 9 dosi di marijuana pronte per la cessione ad interessati acquirenti-assuntori.
Visti i precedenti di H.K. e la disponibilità del necessaire per il confezionamento della droga in dosi (2 tritaerba, involucri di cellophane, barattoli in vetro, nastro adesivo ed altro), è stato denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.
In meno di 5 mesi, sono 22 i presunti spacciatori arrestati dalla squadra mobile e altri otto denunciati a piede libero. Questa la droga complessivamente sequestrata: 720 chili di marijuana, 120 grammi di cocaina, 460 grammi di hascisc, 520 grammi di eroina. Quasi diecimila euro sono stati sequestrati, oltre a 18 bilancini di precisione.

 

 

 

Ultima modifica: 14 giugno 2017