Associazione europea Insegnanti, inaugurato l’anno sociale

Nella splendida cornice della sala conferenze del Palazzo “Nervegna” in Brindisi, l’AEDE (Associazione Europea Insegnanti) ha inaugurato l’attività di quest’anno sociale con una conferenza sul Tema “Africa-Europa: un partenariato per un futuro migliore”. I lavori sono stati introdotti e coordinati dal Presidente Europeo dell’AEDE, Prof. Silvano Marseglia che ha messo in evidenza che l’Africa è da sempre stata caratterizzata da massicci movimenti migratori. In alcune culture africane, il viaggio è un atto iniziale.
Si diventa uomini quando si lascia la propria famiglia e si va lontano per conoscere altre persone e altre culture, per confrontarsi con le vere realtà del mondo. Nel loro saluto, in qualità di rappresentanti nazionali dell’AEDE, le prof.sse Delia Cristofaro e Raffaella Argentieri, si sono soffermate sull’impegno dell’AEDE per realizzare un partenariato di collaborazione con Associazioni professionali scolastiche che operano a Tunisi. Relatrice ufficiale è stata la giovane ricercatrice universitaria brindisina, dott.ssa Rossella MARANGIO, che, unendo alla sua preparazione di base la conoscenza diretta dei paesi africani nei quali ha condotto direttamente ricerche sul campo, ha evidenziato magistralmente i vari aspetti della realtà africana.
E’ emerso un quadro di un continente che, pur disponendo di risorse ineguagliabili, deve fronteggiare circostanze a volte estreme tra cui povertà, carestie, conflitti. Dopo una trattazione ricca di particolari che ha messo in evidenza le possibilità di sviluppo della terra africana, e delle sue molteplici ricchezze, la relatrice ha evidenziato la necessità del partenariato Africa-Europa che possa promuovere soluzioni condivise a problemi comuni. Alla conclusione dei lavori, il presidente Silvano Marseglia si è complimentato con la relatrice facendoLe dono del Guidoncino ufficiale dell’AEDE e di un volume sulla storia dell’Associazione.
C.S. AEDE

Ultima modifica: 13 novembre 2017