Lidia Cocciolo e la magia del pianoforte che dipinge


«La Bella Stagione», la rassegna di iniziative per l’estate organizzata dal Comune di Brindisi con la partecipazione della Fondazione Nuovo Teatro Verdi, sfoglia il suo programma e incontra il primo spettacolo musicale martedì 7 agosto (ore 21) in piazza San Giovanni al Sepolcro. Titolo «Il pianoforte che dipinge», un progetto di Francesco Maria Mancarella che vede protagonista Lidia Cocciolo, l’interprete brindisina affermata nel mondo del teatro, del cinema e della televisione.

Teatro e musica si incontrano per raccontare, attraverso la voce narrante di Lidia Cocciolo, le disavventure di un pianista e di un pianoforte, che diventa uno strumento capace di dipingere realmente e di suonare le composizioni inedite del ragazzo, desideroso di raccontare attraverso le sue note le emozioni della vita. Uno spettacolo singolare e straordinario. Al centro della scena un pianoforte unico al mondo, ricostruito per dipingere con i suoi martelletti che si trasformano in pennelli e dare vita a meravigliosi quadri creati sulle note. Un racconto, mille suggestioni, un percorso sensoriale tra musica, pittura, poesia e tantissime nuove sonorità, che segue una traccia continua di ritmi e di atmosfere.

«Un pianoforte vero, modificato, senza barriere artistiche che suona e dipinge – ha spiegato il M.O Francesco Mancarella -. Penso che sia davvero una macchina straordinaria capace di cogliere i “colori” delle mie dita, capace di dipingere il tocco seguendo la pressione delle mie mani, cambiando i vari tratti di colore in base al mio modo di suonare. È inutile dire che ogni volta che suono le mie melodie che poi rivedo su tela, mi emoziono anche perché penso che ora tutti possono vedere le mie emozioni. Il pubblico di Brindisi assisterà a uno spettacolo unico nel suo genere, con un repertorio misto, tra mie composizioni e un mix di grandi temi della musica nazionale e internazionale». Poi gli interpreti aggiungono il tocco che rende tutto più magico. «Lo spettacolo abbraccia la splendida voce di Lidia Cocciolo, l’arte del beatbox di Filippo Scrimieri e il suono del clarinetto di Lorenzo Mancarella. La direzione artistica della rappresentazione è di Nadia Carbone, la regia video di Serena De Simone».

Lo spettacolo può contare un lungo percorso di concerti in giro per l’Italia. «Sono molto emozionata ma anche super felice – ha detto Lidia Cocciolo – di poter condividere con il pubblico di Brindisi la magica storia del “Pianoforte che dipinge”, le sue note, la sua voce. Lo spettacolo intreccia una delicatissima storia con le emozioni che il pianoforte vive e comunica attraverso le sue note, che diventano cerchi di colore impressi su tele bellissime e diverse una dall’altra. Inizialmente do voce a Francesco, poi “divento” l’immaginario narrativo del pianoforte e presento i brani dell’album “Condivisioni” del Maestro Mancarella. Cosa aspettarsi? Una magia che sorprende e incanta. Vi aspetto in piazzetta San Giovanni al Sepolcro. Non vedo l’ora».

Ultima modifica: 6 agosto 2018



Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione