Falsa testimonianza, arrestato ex militare della Capitaneria di Porto

Un ex militare della capitaneria di porto di Taranto, Antonio Castrignano, è stato arrestato e posto ai domiciliari su ordinanza di custodia cautelare chiesta dal pm della procura di Brindisi, Milto Stefano De Nozza e firmata dal gip Maurizio Saso per falsa testimonianza.
L’uomo avrebbe reso dichiarazioni non veritiere durante un’udienza che si è svolta l’8 aprile 2016 dinanzi al Tribunale di Brindisi: il processo, ancora in corso, è a carico di due vigili urbani di Francavilla Fontana, accusati di concussione per aver chiesto del denaro a un commerciante minacciando in caso contrario di sequestrargli un’area di sua proprietà. Nel corso della deposizione Castrignano, quale testimone citato dalle difese, avrebbe omesso di riferire circostanze utili a qualificare il suo rapporto con uno dei due imputati, omissioni riguardo a fatti accaduti su cui i carabinieri della compagnia di Francavilla, coordinati dalla procura, hanno trovato riscontri nel corso di indagini eseguite sui suoi spostamenti.
I magistrati hanno ritenuto sussistenti le esigenze cautelari in virtù proprio della funzione svolta dall’uomo, oltre che per via di altri procedimenti per furto di energia elettrica e per truffa e violenza privata in cui risulta essere coinvolto.

Ultima modifica: 13 giugno 2017