Oltre trenta chili di droga sulla battigia di una spiaggia di Ostuni


Erano rimasti abbandonati, probabilmente durante le concitate fasi dello sbarco, sulla battigia della spiaggia di Diana Marina, sulla Marina di Ostuni: 34 chili di marijuana sono stati recuperati dai poliziotti del locale commissariato in collaborazione con personela di un istituto di vigilanza.
La droga si trovava all’interno di un involucro ben sigillato all’interno del quale erano presenti cinque grossi pacchi termosaldati e sottovuoto, contenenti ognuno circa sei chili di droga.
La sostanza stupefacente, immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare nella vendita al dettaglio circa 150 mila euro.
Sono oltre cento i chili di droga recuperati negli ultimi mesi dai soli agenti del commissariato di polizia di Ostuni. Il tutto in linea con i servizi disposti su tutto il territorio della provincia dal questore Maurizio Masciopinto.
La scorsa settimana su una spiaggia di Specchiolla una bagnina aveva trovato 18 chili di marijuana.
Potrebbe trattarsi dello stesso carico, forse perso in mare durante le fasi di sbarco e trasportato poi su diverse spiagge dalle mareggiate. Del sequestro è stato informato il magistrato di turno presso la procura di Brindisi.

Ultima modifica: 10 luglio 2018



Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione