Tari, il commissario Giuffrè non la diminuisce nonostante i risultati della differenziata

Questa volta non c’è la mezza sommossa popolare, lo sdegno dei politici e di certa stampa, eppure le aliquote della Tassa dei rifiuti per i brindisini resteranno invariate, cioè tra le più alte in Italia. Lo ha deciso il commissario prefettizio Santi Giuffrè, nonostante il netto aumento della raccolta differenziata prodotto dall’ottimo lavoro di Ecotecnica.
I brindisini dunque continueranno a pagare una Tari altissima, la stessa aliquota decisa dalla giunta Carluccio, ma quanto la raccolta differenziata era praticamente inesistente e l’appalto dei rifiuti affidato a una società che non pagava gli stipendi ai suoi dipendenti. In quell’occasione però vennero organizzate manifestazioni di protesta contro sindaca e giunta e la stessa stampa che ora porta il commissario Giuffrè sulla sedia gestatoria urlò allo scandalo.

Ultima modifica: 15 aprile 2018