Vinibus terrae, il programma della manifestazione tra calici e musica

Si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Vinibus Terrae”. A Brindisi, nella Sala Conferenze di Palazzo Granafei Nervegna, è stato reso noto il progetto ideato da Discovery, consorzio nato nel capoluogo adriatico, su iniziativa di un gruppo di imprenditori, per promuovere la città e il suo territorio come meta turistica grazie non solo al patrimonio culturale e ambientale, ma anche attraverso eventi d’eccellenza. Sono intervenuti i soci del consorzio Discovery: Giuseppe Danese, imprenditore nautico, Teo Titi, imprenditore marittimo, Luigi Rubino, imprenditore vitivinicolo e Pierangelo Argentieri, imprenditore alberghiero.

Per l’amministrazione comunale erano presenti il Sindaco Angela Carluccio, il vice sindaco Luigi Guadalupi e il delegato al turismo Luciano Loiacono. La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Ais Puglia e con il patrocinio del Comune di Brindisi, della Provincia e della Regione. Dal due al sei giugno la città diventerà spazio unico per vivere un’esperienza di avvicinamento alla dimensione enologica internazionale. Un approccio differente rispetto alle classiche manifestazioni espositive. Un percorso tra produzioni, cultura, stimoli estetici, approfondimento, istanze turistiche. Si tratta di una vera e propria struttura concettuale, pensata nei particolari, che vivrà attraverso i quattro giorni di programmazione, intesa come esperienza allargata ad altri elementi di tipicità. Obiettivo soddisfare le aspettative dei turisti, il loro modo di concepire la vacanza, centrare il loro target e comprendere le loro esigenze. L’attenzione non sarà rivolta solo ai viaggiatori, ma anche a tutti gli appassionati o semplicemente a coloro che vogliano avvicinarsi all’affascinante mondo del vino per vivere un interessante esperienza sensoriale.
Il cuore pulsante dell’evento sarà il lungomare Regina Margherita che ospiterà l’area “Wine and Food Experience”. Qui a partire dal tre giugno, ogni sera con inizio per le 19.00, si potrà entrare nella dimensione enologica: una nutrita selezione di aziende vinicole provenienti da diverse zone pugliesi proporrà la degustazione delle proprie etichette. Presenti anche Masserie Didattiche e diverse postazioni di Street Food. A ridosso di Piazzale Lenio Flacco sarà ormeggiata una flotta di pescherecci che costituirà l’area del “Gourmet fish food”. La connessione ideale sarà rappresentata dalla musica dal vivo che ogni sera renderà il quadro ancora più suggestivo.
La rassegna prevede momenti di approfondimento della cultura enologica, appuntamenti mirati ad ampliare la conoscenza del settore. Masterclass, incontri e convegni accompagneranno a partire dal due giugno gli eventi serali, in un costante dialogo tra esperienza emozionale e approccio teorico. Ospite d’eccezione Othmar Kiem, giornalista di livello internazionale che scrive per riviste specializzate. Dal 1998 è corrispondente per l’Italia del giornale tedesco Falstaff, leader del settore enogastronomico – turistico in Germania, Svizzera ed Austria.
Venerdì 2 giugno dalle 20.00 alle 22.00, nell’ex Convento Santa Chiara, Giuseppe Baldassarre, relatore d’eccezione di AIS Puglia, condurrà una masterclass su pregiate etichette pugliesi alla presenza dei giornalisti. Il giorno successivo nella Sala Università di Palazzo Nervegna (dalle10.30/12.30) si terrà un convegno-seminario dal titolo “Vino, Turismo e sostenibilità. La via pugliese per lo sviluppo. Brindisi un progetto integrato”. Sempre sabato 3 giugno nell’ex Convento Santa Chiara (dalle 18.00 alle 20.00) è in programma una seconda Masterclass a cura dell’AIS Puglia, che sottoporrà al wine-tasting altre etichette regionali. L’ultima masterclass è prevista domenica 4 giugno (dalle 18.00 alle 20.00) nella stessa cornice: protagonisti ancora gli esperti dell’AIS Puglia che terranno un focus su un ultimo bouquet-selezione di vini pugliesi. Sempre domenica si terrà il «Salotto del Vino», in programma nel foyer del Teatro Verdi che, a partire dalle 20, diventerà lo spazio esclusivo per un insolito “walk-around tasting” durante il quale ogni produttore presenterà alla platea di giornalisti, winelovers ed ospiti istituzionali un vino speciale, una vecchia annata, un vino sperimentale o inedito, un’etichetta non trovabile in commercio. Un grande spazio Enoteca, dedicato ai “ Vini dell’Adriatico”, completerà la gamma delle etichette in degustazione. Inserimenti teatrali e musicali faranno da cornice ad un evento unico.

 

 

Ultima modifica: 14 giugno 2017