Sanitaservice, licenziato il dipendente che rubava farmaci

A Brindisi, la Società Unipersonale “Sanitaservice ASL BR S.R.L.” (Società Partecipata dell’ASL di Brindisi, deputata alla gestione dei medicinali della farmacia interna dell’Ospedale “Perrino”), sulla scorta di quanto emerso dall’attività investigativa condotta dai Carabinieri del NAS di Taranto, ha adottato il provvedimento del licenziamento per giusta causa nei confronti di un dipendente responsabile di concorso in peculato e ricettazione. Nel corso dell’attività investigativa è stato accertato che l’ex dipendente si è appropriato per la successiva commercializzazione, di medicinali, presidi medici e altro materiale destinato ai reparti del nosocomio.
L’attività dell’uomo è stata documentata a seguito delle investigazioni che hanno fatto emergere che il dipendente della “Sanitaservice”, avendo la disponibilità materiale di farmaci, presidi medici e materiale sanitario vario destinato al reparto di anestesia e rianimazione del predetto nosocomio, con azioni reiterate si è appropriato indebitamente dello stesso. La merce trafugata, riposta solitamente in armadietti e zaini, veniva dal dipendente caricata sulla sua autovettura. Il materiale illegalmente asportato, in alcune occasioni utilizzato dallo stesso dipendente e dai suoi familiari, nella maggior parte dei casi è stato venduto ai ricettatori, in particolare ambulatori veterinari privati, che lo hanno utilizzato per gli animali a loro affidati in cura. L’azione criminosa, oltre a cagionare ingente danno economico all’A.S.L., ha determinato principalmente disservizio ai degenti ed al personale dei reparti.