False griffe provenienti dall’Albania: maxi sequestro nel porto di Brindisi

I funzionari #ADM di Brindisi, unitamente ai militari della Guardia di Finanza, nell’esaminare una dichiarazione doganale di transito, attestante l’origine albanese di un carico di maglie intime, a seguito di un’attenta analisi dei rischi locale, prima di apporre i previsti sigilli doganali all’automezzo per assicurarne il transito fino a destinazione, hanno proceduto al riscontro di quanto dichiarato.
Il controllo fisico svolto ha consentito di riscontrare, stampigliata sui contenitori, la dicitura Made in Italy, mentre all’interno le maglie intime erano confezionate con cellophane trasparente da cui traspariva una fascetta tricolore attaccata alle maglie stesse con impresso “originale italian fabric – tessuto italiano” .
Si è proceduto pertanto al sequestro delle maglie intime per falsa indicazione del Made in Italy. Il rappresentante legale di una nota società trevigiana è stato deferito all’autorità giudiziaria.