I pm Milto De Nozza e Farina Valaori a Lecce con De Castris

Lasciano la procura di Brindisi per raggiungere quella di Lecce, timonata da un indimenticata ex, il procuratore Leonardo Leone de Castris (protagonista di alcune tra le più importanti inchieste degli anni Novanta), i pm Milto De Nozza e Valeria Farina Valori.
Milto De Nozza è il magistrato che sta conducendo due fra le più delicate indagini degli ultimi tempi: le mazzette, i regali e le assunzioni alla centrale di Cerano Federico II dell’Enel. E le indagini che stanno cercando di dimostrare i danni causati alla salute dall’insediamento del Petrolchimico nella zona industriale, risalente ad oltre 50 anni fa. E ha rappresentato la pubblica accusa nel processo che ha visto condannare 35 imputati con l’accusa di assenteismo dalla Asl. Di De Nozza lo scorso anno si parlò anche come di un possibile candidato sindaco per il Pd, almeno nelle intenzioni di Emiliano.
Ambiente e pubblica amministrazione hanno tracciato anche la formazione della Farina Valaori: l’assenteismo al centro anziani del rione Bozzano e le indagini sulla discarica di Autigno, tra le ultime vicende che hanno avuto eco mediatica. E poi la sua esperienza come applicata alla Direzione distrettuale antimafia nelle inchieste sulla Sacra corona unita.