L’Enel già in campo: ad Avellino con i tifosi al seguito

Tutto pronto per il riscatto. Nel giorno di Santo Stefano, la New Basket Brindisi tenta il colpo gobbo sul difficile campo della Sidigas Avellino, per mettersi alle spalle lo scivolone interno di domenica scorsa con Montegranaro e riprendere la marcia che fino a domenica scorsa è valsa la vetta della classifica.
Bucchi in questi due giorni, nonostante l’atmosfera natalizia, ha analizzato molto attentamente con i suoi ragazzi la gara di pochi giorni fa con la Sutor di Recalcati. Qualcosa è andato storto in quel quarto periodo disgraziato e non c’è altro da fare che capire il perché, di un black out così dirompente. Il mega parziale di Mayo e Cinciarini, ha piegato le certezze della New Basket. Più che l attacco alla zona, qualcosina in difesa non ha funzionato e questo, forse, preoccupa di più.
Anche se, ad onor del vero, difendere con molta intensità, come lo fa l’Enel Basket, per quaranta minuti, a lungo andare paga caro dal punto di vista fisico. E Montegranaro, che di contro ha fatto quasi trenta minuti di zona, chiaramente aveva più ossigeno e freschezza nei minuti finali.
La tappa di Avellino, rappresenta così un’opportunità importantissima. Mettersi subito alle spalle la sconfitta casalinga e riprendere un cammino sin qui esaltante. Le potenzialità per farlo ci sono tutte. La squadra di Vitucci, in questo campionato ha vissuto più di ombre che di luci. Ad oggi, i biancoverdi non hanno ancora trovato gli equilibri giusti e la vittoria nell’ultimo turno sul campo di Bologna è arrivata al termine di una settimana quasi incandescente in terra irpina. La società infatti, visti i molti soldoni spesi e i risultati non proprio esaltanti, sembrava intenzionata a ridurre un roster (molto) costoso. Pare che sul piede di partenza, fossero Richardson, Ivanov e, a sorpresa, anche Jaka Lakovic. La partita di vinta con Bologna per ora ha salvato tutti. I biancoverdi sino ad oggi hanno mostrato a tratti una buona pallacanestro, grazie all’ottimo stato di forma di Will Thomas, Taquan Dean e Daniele Cavaliero, giocatori che mostrano sempre concretezza ed esperienza. Positivo sin qui anche Hayes, altra stella biancoverde con un buon passato Nba. Ci si attende dunque il riscatto di Brindisi, una New Basket che ha tutte le carte in regola per far male alla Sidigas. La gara promette spettacolo perché le due squadre e sopratutto i suoi due coach, credono in un basket fatto di difesa e contropiede. Palla a due ore 16, diretta web sul sito Gazzetta.it
Arbitri dell’incontro i signori Sardella, Filippini e Calbucci.

Fabrizio Campagnoli