Basket, l’Enel Brindisi ad Avellino per tentare l’aggancio al terzo posto

L’Enel Brindisi ad Avellino per dare l’assalto al terzo posto. È questo l’obiettivo che spingerà i giocatori biancoazzurri al PalaDelMauro nella tredicesima giornata di andata di serie A. Complice la sconfitta di Reggio Emilia nell’anticipo con Cantù, la New Basket ha la possibilità di agganciare la terza posizione oltre ad avere la matematica certezza di partecipare alle final eight di coppa Italia per il terzo anno consecutivo.
Difficile trovare un punto di partenza per analizzare questo match, tra le due squadre più in forma del campionato. Si potrebbe partire dai risultati sul campo, visto che entrambe sono in striscia positiva da tre turni. Brindisi ha battuto nell’ordine Pistoia Capo D’Orlando e Roma mentre Avellino ha sconfitto Roma, Pistoia e Caserta. Oppure il punto di partenza potrebbe essere il confronto diretto tra i protagonisti delle due compagini. Reparto per reparto ne viene fuori una specie di lotta tra titani. Posizione di playmaker: da una parte Pullen, top scorer nell’ultima gara e giocatore di striscia. Dall’altra Sundiata Gaines, classe immensa e carattere da vendere. Come esterni, Denmon&Turner contro Banks&Hanga: punti, sostanza e atletismo per tutti e quattro. DelRoy James contro Justin Harper, che vuol dire l’uomo più decisivo per Brindisii contro il miglior marcatore di Avellino. Ma la sfida più affascinante, come non se ne vedevano da anni in serie A , è solo una: James Mays nell’angolo
biancoazzurro, OD Anosike nell’angolo biancoverde. I due centri più dominanti della lega si sfideranno a suon di rimbalzi e schiacciate. Se dalla panchina si alzano persone come Harper, Zerini, Bulleri ed Eric oppure Cavaliero, Trasolini e Lechtaler, la tavola è apparecchiata come si deve. L’Enel Basket sabato scorso ne ha rifilati 30 all’Acea Roma, mostrando un basket a tratti devastante. Avellino ha vinto nel derby con Caserta, tirando con oltre 80 per cento da due. Il potenziale a disposizione delle due squadre è veramente alto, ma proprio in partite del genere la differenza viene fuori da una cosa sola: la difesa. Chi difenderà meglio porterà a casa i due punti e un biglietto omaggio per le final eight.
Palla a due alle ore 19.30, arbitri della partita di signori Mattioli, Mazzoni e Borgioni.
Diretta televisiva su RaiSport 1 e radiocronaca diretta su Studio 100 Radio con la collaborazione della redazione sportiva di Senza Colonne News.

Fabrizio Campagnoli