L’Enel Brindisi in Belgio per continuare la corsa in Eurochallenge

Dopo la pausa in campionato per l’All Star Game di Verona, la New Basket Brindisi torna in campo per la seconda giornata del gruppo i della Last Sixteen di Eurochallenge. I biancoazzurri affronteranno questa sera i belgi del Okapi Aalstar nella Generali Arena con l’obiettivo di allungare a sette le vittorie consecutive in campo europeo.

In casa Enel, la settimana che ha preceduto questo match è sfilata via in maniera abbastanza tranquilla. Marcus Denmon e Jacob Pullen come è noto, erano assenti giustificati per via della convocazione nel All Star Game.

La gara di questa sera rappresenta un ottimo test in vista dell’inizio del girone di ritorno che vedra impegnata la squadra brindisina sul non facile campo della Consultinvest Pesaro, compagine che proprio in questi giorni sta cambiando volto con gli innesti dell’ala pivot  Peter Lorent (ex Roma) e del playmaker Chris Wright.

Tornando alla partita di stasera, non sarà certo una passeggiata avere la  meglio sui belgi dell’Okapi Aalstar. Nel primo match delle Last Sixteen hanno esordito con un pesante sconfitta esterna contro i rumeni del Energia Targa per 93 a 60. Gli uomini di coach Dean dopo esser stati in partita per nel primo periodo, hanno subìto un parziale terribile nel secondo, consegnando di fatto la vittoria nelle mani dell’Energia Targa. Il roster dell’Okapi è formato da diversi stranieri, tra cui spicca il nome di Rotnei Clark, playmaker bianco con ottima visione di gioco e ottimo realizzatore dato che è il miglior marcatore del campionato belga con 20.4 punti a serata. Oltre a Clarck, occhio a  Ioana Tofi, anch’egli americano, pivot di 203 leader di squadra come rimbalzi catturati.

La formazione dell’Okapi attualmente nel suo campionato è alle spalle della capolista Ostende. L’inizio di stagione della squadra di coach Dean è stato molto positivo,  con sette vittorie in fila, di cui tre ottenute fuori dalla Generali Arena. Il calo di rendimento è avvenuto in seguito alla sconfitta con l’Ostende nella meta di novembre. Dopo di allora, solo una vittoria e quattro sconfitte.

Fabrizio Campagnoli