Vito Dell’Aquila vola verso Parigi: arrivata ieri la certezza della qualificazione olimpica

Parigi è finalmente certezza: vincendo (per la seconda volta in carriera, dopo Mosca 2019) il Grand Prix Final di Taekwondo a Manchester, il 23enne mesagnese Vito Dell’Aquila, campione olimpico di taekwondo a Tokyo 2020 nei -58 kg, conquista i 100 punti necessari alla qualificazione per le Olimpiadi del 2024.
Lo ha annunciato lui stesso, con la semplicità che lo contraddistingue, in una storia pubblicata su Facebook: “Ciao a tutti e grazie per i messaggi. Felice di poter finalmente dire che sono qualificato a Parigi”.
Un percorso esaltante che lo ha portato a vincere l’oro nella quarta competizione consecutiva lasciandosi indietro i problemi fisici dell’ultimo anno: dopo i G1 di Podgorica, Bucarest e Upsala, la consacrazione in Inghilterra, battendo nella finale lo spagnolo Adrian Vicente Yunta.
Il sogno a cinque cerchi si rinnova: “Vito is back”, “Vito è tornato”, ha scritto orgogliosamente la Federazione Italiana di Taekwondo.
Marina Poci
Senza Colonne è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui  per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati.