Ceglie, rapina alla filiale Credem: due banditi col taglierino

Armati solo di un taglierino sono riusciti a rapinare quasi 60mila euro in contanti dalle casse della filiale di Ceglie Messapica della banca Credem: due banditi hanno fatto irruzione questa mattina alle 9.45 nei locali al civico 8 di via Vittorio Veneto, nel cuore della città.
Un primo malvivente, mascherato con una leggera maschera di lattice bianca e inforcando occhiali, è entrato fingendo di leggere qualcosa. Poi una volta giunto vicino allo sportello ha estratto l’arma da taglio e ha minacciato il cassiere. A questo punto è entrato il complice, con un berretto calato sulla testa.
In quel momento all’interno della banca, oltre ai dipendenti, c’erano pochi clienti. I due banditi, che parlavano con inflessione tarantina, hanno agito in una manciata di minuti e con grande decisione: hanno riempito alcuni borsoni con il denaro delle casse e si sono allontanati a piedi, senza neanche troppa fretta, da via Umberto I, la strada che conduce verso il centro storico.
Sul posto sono intervenuti pochi minuti dopo i carabinieri della stazione di Ceglie Messapica e della compagnia di San Vito dei Normanni che hanno acquisito non solo le immagini delle telecamere a circuito chiuso della Credem, ma anche quelle del Banco di Napoli che si trova poche decine di metri più lontano e di una farmacia.
Gli investigatori sperano in questa maniera di tracciare con esattezza la via di fuga, individuare eventualmente la presenza di un terzo complice e di un’auto e se possibile ottenere altri elementi utili all’identificazioni dei due malviventi.
Posti di blocco sono stati effettuati lungo tutte le vie d’accesso della città e le ricerche sono state estese in tarda mattinata anche nei comuni della provincia di Taranto.