Due nuovi casi di coronavirus in provincia di Brindisi

Ancora due casi di contagio da coronavirus, nelle ultime ore, in provincia di Brindisi. Il primo riguarda un giovane di 33 anni di Carovigno, il secondo un pensionato sessantaseinne di Cisternino: entrambi i pazienti erano stati sottoposti a tampone faringeo presso l’ospedale Perrino di Brindisi e da lunedì mattina sono ricoverati in isolamento nel reparto malattie infettive.
Del primo caso ha dato notizia il sindaco di Ostuni, Guglielmo Cavallo, in quanto il giovane paziente era stato per alcuni giorni ricoverato presso il reparto di pneumologia dell’ospedale della città bianca. Dopo un peggioramento delle sue condizioni è stato trasferito in ambulanza al nosocomio del capoluogo dove è stato sottoposto al tampone i cui risultati hanno confermato la presenza del coronavirus.
Diversa la storia del paziente di Cisternino che era da alcuni giorni, insieme alla moglie, in regime di quarantena domiciliare, per un precedente contatto con soggetto affetto da coronavirus: anche per lui le condizioni sono peggiorate e i test faringeo ha prodotto un risultato positivo.
Sono così cinque complessivamente i casi conclamati di covid 19 in provincia di Brindisi: due a san Pancrazio Salentino, uno nel capoluogo, uno tra Carovigno e Ostuni e uno a Cisternino.
Sono scattate automaticamente le procedure di identificazione e messa in quarantena di tutte le persone che sono entrate in contatto con i due nuovi contagiati.
Intanto Tutte le udienze penali e civili previste al Tribunale di Brindisi sono state rinviate in attesa di un provvedimento più dettagliato del presidente che stabilisca criteri più precisi per la prosecuzione dell’attività giudiziaria.
La comunicazione è stata data al Consiglio dell’Ordine degli avvocati che ha provveduto a diffonderla. Sono rinviati i processi penali, ad eccezione di quelli con detenuti, e delle udienze di convalida.