Furti seriali in un supermercato, 40enne arrestato dai carabinieri

Con in testa un passamontagna e il cappuccio di un giubboni aveva portato via l’incasso di un supermercato di San Vito dei Normanni, un mese fa, ma esaminando le immagini di videosorveglianza delle attività commerciali lungo il percorso, i carabinieri lo hanno identificato.
All’alba di oggi i militari della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Brindisi Luigi Franceschini, 40 anni, sanvitese, già sorvegliato speciale con una serie di precedenti per spaccio di stupefacenti, e reati contro la persona e il patrimonio.
Il 3 gennaio scorso, alle 19,30, ha fatto irruzione nel supermercato “DOK” di via Cadorna a San Vito dei Normanni. All’interno e approfittando della momentanea assenza della cassiera, si è impossessato del denaro contenuto nel registratore di cassa, circa 240,00€.
Franceschini si è poi dileguato a piedi per le vie vicine. Sulla scorta della visione delle immagini di videosorveglianza, estrapolate da alcune telecamere presenti lungo il tragitto effettuato dall’uomo prima e dopo la commissione del reato, è stato possibile per i Carabinieri identificare senza ombra di dubbio il responsabile.
L’arrestato è indagato per aver commesso, con analoghe modalità, altri 3 furti all’interno della stessa attività commerciale, nei mesi di marzo, ottobre e novembre 2018.
Franceschini è stato accompagnato nella sua abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.