Giocattoli e vestiti, un carico di solidarietà in partenza da Brindisi

Un nuovo carico di solidarietà è in partenza il prossimo 16 ottobre dal porto di Brindisi nell’ambito della Missione “Terabithia – ambulatorio di coccole”, attiva dal 2010 in Albania a cura della società cooperativa sociale Naukleros Onlus, specializzata in attività di assistenza sociale non residenziale.
Nelle passate edizioni della missione, sono arrivati a Valona, Durazzo, Tirana e Scutari la clown terapia, varie attività di animazione sociale, il circo sociale, attività musicali e laboratori di formazione in clown sociale per i volontari albanesi. Sono inoltre stati raccolti e donati agli enti che hanno aderito al progetto giocattoli, vestiti, cancelleria, attrezzature sportive, accessori ospedalieri, due autombulanze e un ecografo. La missione, denominata “Toys attack Albania” si svolge in collaborazione e con il pieno supporto logistico e operativo dell’Ambasciata Italiana a Valona, dell’Ambasciata Albanese, dei Comuni di Valona e di Durazzo, della GDF di Valona e di Durazzo, delle Università di Valona e di Durazzo, delle U.O. di Pediatria degli ospedali di Brindisi e di Valona.
La spedizione umanitaria prende il nome dal film “Un ponte per Terabithia” tratto dall’omonimo romanzo del 1976 di Katherine Peterson e ha la peculiarità funzione di rinsaldare e rinnovare l’antichissima fratellanza con il popolo albanese che, nell’accoglienza durante gli sbarchi dei primi anni Novanta, ha trovato la sua massima espressione.
Il ritorno in Albania, dopo due anni di assenza a causa della pandemia da Covid-19, nasce da un’idea dell’Associazione Pirates of Apulia, impegnata nella diffusione delle potenzialità terapeutiche della vela, ed è stata subito supportata da numerose associazioni italiane e non. Cinquanta volontari, tra clown terapeuti e pirati, arriveranno a Valona a bordo di tre barche a vela e dal 16 al 21 ottobre 2021 faranno visita ai bambini del reparto di pediatria, dell’orfanotrofio, delle periferie di Valona e Scutari, ai centri disabili di Valona, all’asilo cattolico di Valona e alla scuola Cor Jesu di Scutari. L’associazione albanese Love Albania sarà coordinatrice degli spostamenti e delle escursioni una volta giunti in Albania.
Per donare articoli di cancelleria e vestiti per bambini c’è tempo sino al 12 ottobre 2021: si può contattare la presidente della Naukleros Onlus, dottoressa Cristiana Zongoli, al numero 328/9482029. Per ulteriori informazioni e adesioni, si può fare riferimento al dottor Andrea Rubino, (telefono: 349/0937852; mail: naukleroserasmus@libero.it).
Marina Poci