Mappiamo insieme l’entroterra brindisino con l’Università Libera di Amsterdam

Da un paio di settimane è stato lanciato il questionario Heriland | Appia Project, un questionario creato dall’Università Libera di Amsterdam (VUA) per la mappatura partecipata del paesaggio culturale dell’entroterra Brindisino e delle sue trasformazioni.
Il questionario è basato su un’innovativa applicazione online chiamata Maptionnaire che permette ai partecipanti di mappare le loro preferenze e giocare con un’interfaccia semplice e divertente.

Il lavoro portato avanti, fa parte di una ricerca di dottorato che studia nuovi metodi partecipativi per la progettazione del paesaggio. Questi metodi, chiamati di co-progettazione, si basano sull’utilizzo di mappe, utilizzate come strumento di mediazione, comunicazione ed interscambio tra i partecipanti.
Il dottorato, promosso dall’Università di Amsterdam (VUA), rientra in un progetto Europeo chiamato Heriland (www.heriland.eu), una rete europea di ricerca e formazione sul patrimonio culturale e il paesaggio, in relazione alla pianificazione territoriale.

L’Università di Amsterdam (VUA), opera sui beni culturali del brindisino da circa 40 anni, in stretta collaborazione con Comuni, Soprintendenze e diversi gruppi locali.
Recentemente l’Università ha rinnovato il suo impegno per il territorio, sostenendo fortemente l’Appia Project, un progetto che mira alla pianificazione e alla valorizzazione dei beni culturali lungo la Via Appia brindisina, mettendo insieme i cinque Comuni di Brindisi, Mesagne, Latiano, Oria e Francavilla Fontana.

È in questo contesto che viene lanciato un questionario online per la mappatura dei valori del paesaggio della Piana Brindisina e delle sue trasformazioni.

Il questionario si pone l’obiettivo di affrontare diverse tematiche relative al paesaggio: centrale è la mappatura dei luoghi e percorsi preferiti della popolazione locale, nei quali possono rientrare sia i beni culturali ufficialmente riconosciuti, che luoghi e percorsi legati ad esperienze personali, con i quali gli abitanti del luogo hanno un legame “affettivo”, e che fa parte della propria identità culturale. Altre domande riguardano le funzioni e servizi che potrebbero essere integrati nel territorio; ma anche problematicità e criticità del paesaggio, quali sono le opzioni da considerare per nuovi usi del suolo nel post xylella, nonché il tema della transizione verso le energie rinnovabili, le discariche abusive ed altro ancora. Infine una parte del questionario è dedicata alla mobilità sostenibile ed il progetto di percorsi e ciclovie, tra i quali il progetto ministeriale per la Via Appia antica.

I risultati del questionario verranno utilizzati come base di partenza per i workshops partecipativi di co-progettazione che verranno organizzati a fine Settembre. L’obiettivo di questi workshops, sarà quello di far progettare insieme i diversi stakeholders del territorio (cittadini, enti territoriali, associazioni ed istituzioni), per delineare una strategia comune fondata sulla valorizzazione del paesaggio culturale.

Per adesso, a due settimane dal lancio, si registra un totale di più di 390 elementi inseriti nella mappa (Figura 2 e 3) ed oltre 250 partecipanti.

Il questionario sarà aperto fino al 30 Aprile 2021. Per questo l’Università di Amsterdam ed i gruppi coinvolti, chiedono ancora la massima diffusione e partecipazione da parte di cittadini, associazioni, gruppi ed istituzioni. Chiunque conosca la Piana Brindisina può partecipare.
Il questionario prende più o meno 15 minuti di tempo. È possibile farlo via computer, tablet o cellulare, ma si consiglia di svolgerlo via computer o tablet per una migliore visualizzazione.

È possibile prendere parte al questionario tramite il seguente link:
https://new.maptionnaire.com/q/8bgv72cjy4i8/?utm_source=cs

Tutti gli aggiornamenti sul questionario e le altre attività verranno pubblicate nella pagina Facebook del Parco Archeologico di Muro Tenente: https://www.facebook.com/murotenenteparco

Inoltre, per maggiori informazioni sulla ricerca è possibile visitare la pagina: https://heriland4appia.wordpress.com oppure scrivere a heriland4appia@vu.nl