Furto di energia elettrica: due arresti dei carabinieri

A Latiano, i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato Bruno Conte, 54 anni, per furto aggravato.
L’uomo si è reso responsabile del furto di energia elettrica ottenuto mediante l’abusivo allaccio diretto dell’impianto installato presso la propria abitazione alla rete elettrica di pubblica distribuzione, sottraendo energia per un valore totale di circa 2.500 euro.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
Gli stessi militari nel corso di altri controlli hanno tratto in arresto in flagranza di reato Angelo Argentieri, 40 anni, per furto aggravato.
L’uomo  si è reso responsabile del furto di energia elettrica ottenuto mediante l’abusivo allaccio diretto dell’impianto installato presso la propria officina alla rete elettrica di pubblica distribuzione, sottraendo energia per un valore totale di circa 8.000 euro.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari.