Mesagne, Premio letterario nazionale: ecco i vincitori. Domenica la serata finale

Al civico 72 della via De Amicis di Mesagne, sede operativa dell’associazione culturale Solidea(1Utopia), da settimane si lavora instancabilmente per definire i dettagli dell’evento e organizzare al meglio l’accoglienza degli ospiti: domenica 1 dicembre alle 18 e 30 presso il Teatro Comunale della cittadina messapica, è infatti prevista la cerimonia di presentazione e premiazione dei vincitori della sessione “Inediti” della 17esima edizione del Premio Letterario Nazionale di poesia, narrativa e teatro “Città di Mesagne”, con la conduzione dell’ing. Flavio Dipietrangelo e dell’avv. Marina Poci, l’animazione musicale del trio d’archi “Salent Melody” (Maestri Clementina Martaló Stefanelli al violino, Claudia Russo alla viola e Merita Alhimillay al violoncello), interventi di personalità della cultura e un momento teatrale a cura dell’attrice calabrese Anna Macrì.
In conclusione dell’evento, sarà lanciata la 18esima edizione del Premio e saranno annunciate le prossime attività dell’associazione: la tradizionale commedia natalizia “Pernia e Cola”, realizzata presso il teatro Shalom in collaborazione con la parrocchia del Carmine, che andrà in scena nelle serate di 25 e 29 dicembre e 5 gennaio; la Giornata Mondiale della Poesia, che si terrà sabato 21 marzo 2020; il probabile allestimento nella Domenica delle Palme sul sagrato della chiesa Matrice del recital storico-religioso “Akeldamà – Il campo del sangue”.
Dalla scorsa edizione la manifestazione vanta, oltre al consolidato patrocinio del Comune di Mesagne, quello del Dipartimento degli Studi Umanistici dell’Unisalento: “La cosa ci riempie di orgoglio”, dichiara il vulcanico Presidente di Solidea, Enzo Dipietrangelo, ufficiale dell’Aeronautica in congedo, scrittore ed attore di teatro, ideatore e regista dell’evento, “soprattutto perché in Italia esistono diversi premi letterari, ma sono pochi quelli che comprendono la doppia sessione di editi ed inediti e una così grande varietà di sezioni. Da qualche anno abbiamo introdotto la “Saggistica” edita e dall’edizione 2019 abbiamo istituito anche la “Prova d’attore”: l’Associazione sceglierà tre finalisti, tra quelli che avranno inviato un monologo teatrale a scelta, e, in fase di premiazione della sessione “Editi”, una giuria popolare voterà l’attore da premiare”.
Il primo dicembre interverranno, ospitati dall’associazione, i vincitori delle tre sezioni, categoria “A” e categoria “B” (giovani tra i 15 e i 21 anni). Nello specifico arriveranno a Mesagne per la sezione “Poesia” inedita “A”: 1° Umberto Druscovich (Aosta) con “Presagio d’inverno”; 2° Giuseppe Barba (Gallipoli, LE) con “Dopo la vita” e 3° Cristiano Mercurio (Terlizzi, BA) con “Dentro me”; per la sezione “Narrativa”: inedita “A”: 1° Paola D’agaro (Pordenone) con “Gas”, 2° Katiuscia Vammacigna (Brindisi) con “La mia terra non ha nome”, 3° Eleonora Soleti (Ostuni, BR) con “È solo la fine del mondo”; per la sezione “Teatro”: 1° Cataldo L’imperio (Taranto) con “Carolina e le altre”, 2° Maria Carmela Micciché (Scicli, RG) con “Isabel”, 3° Ninni Matera (Valenzano, BA) con “Il week-end del professore”; per la sezione “Poesia” inedita “B”: 1° Francesco Ribezzo (San Vito dei Normanni, BR) con “Retaggi”, 2° Valeria Neri (Quarrata, PT) con “Selkie” ex aequo con Elisabetta Lamanna (Acquaviva delle Fonti BA) per “Risveglio”, 3° Donato Stragapede (Campi Salentina, LE) con “Viaggio” ex aequo con Emma Grilli (Colli al Metauro, PU) con “Arricchitevi!”; per la Sezione “Narrativa” inedita “B”: 1° Martina Greco (Valguarnera Caropepe,EN) con “Mia”, 2° Rebecca Brinato (Aosta) con “De aeternitate”, 3° Nicolò Devitofrancesco (Noicattaro, BA) con “Tagli nella tela”. Come di consueto, sarà dato spazio a brevi letture tratte dalle opere vincitrici, a cura di Rita Greco e dei soci attori Carmine Serio e Pantaleo Ancora.
“L’organizzazione di un evento di tale portata è un momento di partecipazione corale dei soci, dei simpatizzanti e di tutti coloro che, a vario titolo, collaborano con Solidea (1Utopia) che, lo ricordo, a partire dal nome contiene l’idea della solidarietà e della visione d’insieme”, aggiunge Dipietrangelo, “Per questo mi piace ricordare anche i nomi delle indispensabili assistenti di palco, Francesca Farina e Ludovica Mola, e di chi offre l’inestimabile assistenza logistica: Amedeo Cellino, Maria Cellino, Vanessa Cavallo, Franco Dipietrangelo, Marcello Di Pietrangelo, Georgiana Raluca Dosa, Claudia Quaranta, Annarita Quaranta e Rosaria D’Errico, autrice delle targhe ricordo offerte ai vincitori, ai giurati e agli ospiti. Naturalmente il Premio non esisterebbe senza il prezioso apporto dei giurati, che ogni anno in maniera competente ed imparziale valutano del tutto gratuitamente le opere pervenute”.
In particolare, per la sessione “Inediti”, con la supervisione del presidente di giuria, prof. Andrea Scardicchio dell’Unisalento, quest’anno hanno operato: per la Sezione “Poesia”, l’avv. Paola Andriola, la poetessa Filomena Domini, il dott. Giovanni Galeone, il prof. Damiano Poci; per la Sezione “Narrativa”, il giornalista Gianmarco Di Napoli, la prof.ssa Marcella Diviggiano , la prof.ssa Antonella Liaci, con gli studenti dell’ITN Carnaro di Brindisi, la dott.ssa Flavia Montanelli; per la Sezione “Teatro”, il prof. Giuseppe Bonifacino, l’attrice Rita Greco, vicepresidente di Solidea(1Utopia), l’attrice e autrice di teatro Anna Macrì, la prof.ssa Anna Messina.
“La distribuzione geografica di vincitori e giurati consente a chiunque di comprendere come l’esperienza culturale di Solidea sia radicata in tutta Italia”, precisa il sindaco Toni Matarrelli, vicino all’associazione da molto prima di rivestire il suo attuale ruolo istituzionale, “e dimostra come. da 17 anni a questa parte. la passione e l’impegno dei soci rendano nota e stimata la nostra città su tutto il territorio nazionale. Come amministrazione comunale, siamo orgogliosi di offrire il nostro contributo a chi si spende con passione, capacità e dedizione per puro amore della cultura”.