Abusi sessuali su minori, indagato il parroco di Bozzano: i carabinieri gli sequestrano il pc. Lui si dimette “per motivi di salute”

Il parroco della chiesa di Bozzano, don Francesco Caramia, risulta indagato a piede libero per abusi sessuali su minori. Il sacerdote sarebbe coinvolto in uno stralcio dell’inchiesta che avevo visto l’arresto di don Giampiero Peschiulli per reati di pedofilia. I militari dell’Arma giovedì scorso si sono recati negli uffici della parrocchia di Bozzano e hanno posto sotto sequestro i computer del sacerdote e altro materiale, in particolare nella sacristia.
L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Giuseppe De Nozza, sarebbe suffragata da alcuni riscontri tecnici.
Il parroco di San Giustino de Jacobis ha immediatamente dato le sue dimissioni che sono state annunciate in chiesa da un altro sacerdote, ufficialmente per motivi di salute.
Il nome di don Caramia era emerso nel corso delle intercettazioni effettuate a carico di don Peschiulli.