Aggredisce i carabinieri in caserma: brindisino arrestato a Pescara

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Pescara Scalo hanno arrestato, in flagranza dei reati di resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale ed interruzione di servizio pubblico, Massimo Napolitano, 45enne, originario di Brindisi, pluripregiudicato.
Tutto è iniziato alle ore 18 circa di ieri quando il militare di servizio alla Stazione di Pescara Scalo, intento a ricevere una denuncia di un cittadino, ha sentito suonare alla porta; una volta aperto, si è trovato di fronte l’uomo che, in evidente stato di agitazione, ha iniziato, senza apparente motivo, ad inveire nei suoi confronti arrivando persino a minacciarlo di morte. Vista la situazione il militare, capite le intenzioni dell’altro, prima ha cercato invano di rabbonirlo, poi ha chiesto aiuto via radio. Nel giro di pochi minuti è giunta sul posto una pattuglia del NOR che si è trovata di fronte una scena incredibile: l’uomo, preso da un raptus improvviso, stava scagliando le sedie della sala d’attesa e ribaltando una panca mentre il militare, che nel frattempo era stato aggredito fisicamente, cercava ancora di calmarlo.
Solo l’intervento di un’altra pattuglia giunta sul posto nel frattempo è riuscita a placare la furia dell’uomo ed ammanettarlo. L’aggressore è stato ristretto in camera di sicurezza in attesa della direttissima che si svolgerà questa mattina.