Tenta di rapinare il figlio del benzinaio: arrestato giovane della Guinea

Ha tentato di rapinare un ragazzo di 17 anni che si era recato ad aprire la stazione di servizio del padre: un giovane originario della Guinea è stato tratto in arresto dai poliziotti della sezione Volanti di Brindisi e rinchiuso nel carcere di via Appia.
Alle ore 21.25 circa del 21 gennaio, alla Sala Operativa della Questura di Brindisi è giunta una richiesta di aiuto da parte di un ragazzo di 17 anni che segnalava che, recatosi presso il distributore carburanti del padre sito sulla Provinciale per San Vito, mentre apriva il locale era stato avvicinato da un uomo che, minacciandolo con un oggetto appuntito, gli intimava di consegnargli soldi e sigarette.
Il ragazzo, pur impaurito, aveva avuto la prontezza di riflessi di chiudersi all’interno del locale, sperando che l’uomo si allontanasse. Al contrario quest’ultimo stazionava sulla porta battendo contro la stessa, continuando a minacciarlo.
Un equipaggio della Sezione Volanti, che si trovava nelle immediate vicinanze, in pochissimi minuti è giuntosul posto trovando il soggetto armato, in entrambe le mani, di “due pezzi di mattonella” con forma appuntita che potenzialmente potevano essere utilizzati come arma da taglio.
Alla vista dei poliziotti, il malfattore ha dato in escandescenza proferendo frasi ingiuriose e oltraggiose nei loro confronti e brandeggiava le armi artigianali tentando di mantenere a distanza i poliziotti.
Il giovane è stato bloccato dai poliziotti dopo una breve colluttazione.
L’extracomunitario è stato identificato per Mamadou Diallo, nato in Guinea nel 1996, con numerosi precedenti di polizia.
Di concerto con il pm di turno, il giovane è stato tratto in arresto per tentata rapina, resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale ed è stato rinchiuso nella locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.