Lo vedi, ecco Marino. L’autocandidatura più veloce del Web

Fernando Marino ha già il suo piccolo record: la candidatura più breve nella storia della politica brindisina. Prima ancora che essa venga formalizzata dal partito che deciderà di proporlo come primo cittadino (forse Pd ma potrebbe essere anche Forza Italia) la pagina Facebook “Nando Marino candidato sindaco” ha fatto la sua comparsa su Facebook con la beneaugurante scritta “Politico”.
La pagina è scomparsa alcune ore dopo, probabilmente perché doveva rimanere nascosta ma poi, per quegli oscuri meccanismi di sputtanamento propri di Facebook, è finita sulle bacheche di centinaia di brindisi.
E mentre sul telefonino del neo aspirante autocandidato sindaco giungevano i primi messaggi di in bocca al lupo, la pagina veniva frettolosamente cancellata. Dall’entourage di Marino rimbalza una versione ancora più inquietante: si tratterebbe di un “fake”. In sostanza qualcuno avrebbe pensato, di sabato Santo, di prendersi il fastidio di inventare una pagina Facebook dell’aspirantissimo primo cittadino.
Ora la pagina è scomparsa, in attesa che probabilmente qualcuno si decida, a destra o sinistra poco importa, di conferire all’aspirante politico l’investitura ufficiale.
Nel frattempo Marino dovrà decidere cosa fare con Legabasket, di fatto messa alla porta dalla Fip, e dove viene invitato da più parti a dare le dimissioni da presidente. Il passaggio a “politico” sembra imminente. Anzi no.